Rossi Abitare.

Se ci siamo da 60 anni

una ragione ci sarà.

Sicuramente, più di una. Ma nonno Elmo ha sempre avuto un atteggiamento disincantato, che oggi si definirebbe understatement.

Era il 1954 quando Elmo e Dante Rossi iniziarono in Romagna un’attività artigianale di produzione di marmette in graniglia in uno stabilimento in via Savio a Cesena.

Visto il successo che premiava il loro lavoro, negli anni sessanta decisero di realizzare un nuovo stabilimento in via Savio in San Michele.

Fu proprio in quei vivaci anni sessanta che nello stabilimento principale, decisero di sviluppare un’attività commerciale di materiali per l’edilizia in genere e in particolare delle pavimentazioni in ceramica.

All’inizio del nuovo decennio, l’attività commerciale divenne tanto importante da soppiantare in toto l’attività di produzione.

Nel 1977, l’azienda commerciale trasferì le sue attività nell’attuale sito in via Zuccherificio. La realizzazione della sala mostra interna, permise l’allargamento dell’attività al settore dell’arredo bagno.

1980. Il successo dell’attività, portò i fratelli Rossi ad aprire spazi espositivi e commerciali anche a Forlì. Dapprima in una sala mostra in affitto e a seguire, nell’attuale showroom in viale Roma.

Nel 1987 fu presa un ulteriore scelta strategica. I fratelli Rossi decisero di abbandonare la commercializzazione dei materiali grezzi a favore di quelli di finitura (pavimenti rivestimenti e arredo bagno), in una logica di specializzazione.

Dopo 46 anni di onoratissima attività, i fratelli Rossi decidono di ritirarsi. L’attività e la lunga esperienza, passano di fatto nelle mani dei figli Maurizio, Massimo e Alessandro e di Daniele Ronchi (loro socio).

Rossi Abitare prosegue oggi la tradizione di offerta di qualità al costo più contenuto possibile, che rese impareggiabile la storia commerciale dei fondatori.

Anche oggi, acquistare da Rossi Abitare è una scelta intelligente. I romagnoli lo sanno.